Arte terapia in famiglia: momenti preziosi per scoprirsi, riflettersi, ritrovarsi insieme.

Condividere esperienze insieme ai figli, indipendentemente dalle età, dai contesti e dal tipo di legame instaurato, è una delle condizioni essenziali per vivere la dimensione della famiglia coltivando affetto e armonia.

Scegliere di trascorrere momenti di gioco e sperimentazione famigliare in un atelier di arte terapia, significa prima di tutto immergersi in un tempo sospeso e in uno spazio accogliente e protetto in cui sentirsi liberi di.

Fare, giocare, creare, sentire, ridere, piangere, arrabbiarsi, annoiarsi, divertirsi… tutto è possibile. Si è qui, adesso, insieme. Non ci sono doveri, non ci sono incombenze, non c’è un compito scritto, né una direzione obbligatoria, ci sono semplicemente una presenza forte, sostanziosa e nutriente, composta da diverse variabili (solitamente la mamma il papà, i figli e l’arte terapeuta), un processo che evolve in diverse fasi e una o più opere, individuali o collettive, che prendono forma lasciando traccia di ciascuna individualità eppure rispecchiando l’intero gruppo.

La famiglia è il primo contenitore simbolico che accoglie ogni persona. Presumibilimente rappresenta anche il primo confine e solitamente costituisce il terreno principale di tutte le esperienze primarie.DSCF0500.jpg

Coltivare questo terreno, mantenendolo fertile e fruttifero, è l’obiettivo principale dell’arte terapia in famiglia, che si propone di salvaguardare, sostenere e tutelare le dinamiche in corso, garantendo il rispetto di ogni individualità e la considerazione dei rispettivi ruoli, senza dimenticare che l’originalità e le specificità di ciascun membro rendono unico, prezioso e straordinario ogni sistema famigliare.

Durante periodi particolarmenti stressanti, in seguito a cambiamenti impegnativi, per dare un valore simbolico ad occasioni speciali o per provare a comprendere atteggiamenti difficili da gestire o trasformazioni faticose da affrontare, l’arte terapia offre strumenti e strategie per prendersi cura dell’intera famiglia con delicatezza, attenzione e profondità.

Ogni viaggio parte dalla richiesta iniziale di uno o più membri del gruppo-famiglia e prosegue verso quella meta comune che tappa dopo tappa comincia a definirsi acquistando visibilità.

L’arte terapeuta accompagna i passeggeri della zattera osservando in modo attivo, partecipe e discreto. Si astiene da qualsiasi giudizio e si mette in ascolto, cercando di sintonizzarsi con quanto sta accadendo; talvolta può scegliere di raccontare ciò che ha notato, può scattare fotografie o mostrare immagini che trova particolarmente significative, in ogni caso si mantiene pronta ad offrire uno sguardo esterno che aiuti ad illuminare, focalizzare, comprendere.

A seconda dei bisogni che avverte o che le vengono comunicati può proporre cambiamenti, suggerire nuove strategie operative o ipotizzare modalità d’incontro diverse.

Per qualsiasi informazione, per fissare un primo incontro, per capire cosa potrebbe offrire a voi l’ arte terapia in famiglia o per regalare tempo prezioso a chi vi sta particolarmente a cuore, non esitate a contattarmi.

©Michela Baretti, 2017

 

P_20170225_102500

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...