Quando il guizzo vien di notte

Immagine

Ci pensi per giorni, rincorri piccole suggestioni appuntandole qua e là su qualche foglio o nella sezione Note del telefono, scarabocchi, viaggi con la mente alla ricerca di quella forma, di quel colore, di quell’intensità.

Poi torna il vortice dell’organizzazione quotidiana e quasi ti dimentichi tutto: quell’ispirazione va in letargo e continui il viaggio su altri binari.

Silenzio. Staticità. Quiete.

Ma all’improvviso arriva un guizzo, ti sveglia nell’unico momento in cui la piccola peste di casa si trastulla finalmente fra le braccia di Morfeo e non puoi fingere di dormire, perché la foga ti butta giù dal letto, le mani non sanno stare ferme, parole ed immagini ti riempiono gli occhi…che meraviglia allora la pagina bianca…quando “il suo tempo” arriva, il guizzo è pura poesia.

L’indomani potrai correggere, rifinire, rielaborare, ma la forza, il senso, i brividi di quella cosa meravigliosa che è il mettere al mondo una parte di te, seppur piccola, ha il sapore di questa splendida notte creativa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...